venerdì 1 maggio 2015

“Yves Saint Laurent” di Jalil Lespert: un interessante ritratto di uno dei più innovativi stilisti del ventesimo secolo.


Yves ( Pierre Niney ) ha solo 21 anni, quando nel 1957, a seguito della morte di Christian Dior, si ritrova alla guida dell’omonima casa di moda francese.
Grazie alla sua prima collezione, lo stilista di origini algerine incontra, oltre ad un incredibile successo di pubblico, Pierre Bergé ( Guillaume Gallienne ): colui che poco dopo diviene non solo il suo manager, ma anche e soprattutto il compagno di vita.
Poco dopo essere stato richiamato alle armi per partecipare alla guerra d’indipendenza algerina, Yves subisce un forte esaurimento nervoso, in conseguenza del quale viene ricoverato in un ospedale militare.
Appoggiato da Pierre, una volta dimesso il giovane cita quindi in giudizio per mancato rispetto dei termini contrattuali la maison Dior, dalla quale nel frattempo era stato licenziato; e con il denaro ottenuto a titolo di risarcimento, i due fondano la Yves Saint Laurent, segnando così l’inizio di una lunghissima stagione di successi internazionali…


Con “Yves Saint Laurent” l’attore e regista Jalil Lespert firma un interessante ritratto di uno dei più innovativi stilisti del ventesimo secolo.
Pur ripercorrendo alcune delle più significative tappe della sua fortunata carriera professionale, iniziata alla fine degli anni cinquanta e proseguita poi per oltre quattro decenni, il biopic di Lespert si concentra in particolare sulla lunga ma contrastata relazione tra lo stilista e il compagno Pierre Bergé, all’interno della quale non sono mancati tradimenti e  rivalità; come nel caso di Victoire: l’affascinante modella ( interpretata dalla bellissima Charlotte Le Bon ) che fu alla base di uno dei più feroci scontri tra i due uomini, e che precedentemente era stata la musa ispiratrice di Christian Dior.
Oltre a celebrare Yves Saint Laurent in qualità di artista dotato di un’incredibile immaginazione e forza espressiva, la pellicola tenta di tratteggiarne un profilo più privato, evidenziandone così la notevole fragilità emotiva.
Per dare vita sullo schermo all’indimenticato stilista, Jalil Lespert si è avvalso di un intenso Pierre Niney che, proprio per questa sua impressionante interpretazione, è stato premiato come  miglior attore ai Césars 2015; ad affiancarlo nel ruolo di Pierre Bergé troviamo poi il bravissimo Guillaume Gallienne: anche lui, come Niney, attore proveniente dalla Comédie Française.
Una menzione speciale spetta infine agli elegantissimi costumi nonché alle accurate scenografie, che durante l’intera visione della pellicola offrono allo spettatore un affascinante spaccato della storia della moda francese.


Titolo: Yves Saint Laurent ( Yves Saint Laurent )
Regia: Jalil Lespert
Interpreti: Pierre Niney, Guillaume Gallienne, Charlotte Le Bon
Nazionalità: USA
Anno: 2014






Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...