domenica 1 novembre 2015

“La legge del mercato” di Stéphane Brizé: un intenso e incisivo film di denuncia sulle regole che presiedono il difficile e spietato mondo del lavoro.


Thierry ( Vincent Lindon ) è un cinquantenne con una moglie e un figlio disabile a carico che, a seguito della perdita del precedente impiego, è ancora alla ricerca di una nuova occupazione.
Dopo aver frequentato diversi corsi di formazione, e aver presenziato a nuovi colloqui di lavoro, viene finalmente assunto in un supermercato come addetto alla prevenzione dei furti.
Grazie al suo nuovo lavoro può ricominciare a fare progetti per il futuro, per lui e la sua famiglia, riappropriandosi così di quella dignità di cui la disoccupazione sembrava averlo per sempre privato. 
Quando però, a seguito dei controlli che è tenuto ad eseguire anche sul personale del supermercato, si verificano degli episodi alquanto incresciosi, Thierry inizia inevitabilmente a chiedersi fino a che punto sia giusto svolgere lealmente le proprie mansioni, pur di far rispettare la legge…


Avvalendosi di un cast composto per la maggior parte da attori non professionisti, Stéphane Brizé ha realizzato un intenso e incisivo film di denuncia.
La legge del mercato” è in effetti un impietoso ritratto della società moderna e, in particolar modo, delle difficoltà che quotidianamente ognuno di noi incontra nel tentativo di conservare la propria occupazione, se non addirittura nella disperata ricerca di una nuova.
Vincent Lindon ci regala una magistrale prova di recitazione - per la quale è stato anche premiato con la Palma d’oro all’ultimo Festival di Cannes - con l’interpretazione di Thierry: un uomo che, non essendo più giovane, è ben consapevole di tutte le difficoltà che comporta un suo nuovo inserimento nel mondo del lavoro; un uomo che, per poter continuare a svolgere diligentemente il proprio ruolo di padre di famiglia, è costretto suo malgrado a mettere momentaneamente da parte la propria dignità, pur di tornare a lavorare.
Ma c’è un livello sotto il quale anche la dignità di Thierry non può scendere; ed è qui che si innesca il triste dilemma su cui si focalizza il significato dell’intera pellicola, il cui titolo fa inesorabilmente riferimento alle regole che, oggi più che mai, presiedono il difficile e spietato mercato del lavoro.


Titolo: La legge del mercato ( La loi du marché )
Regia: Stéphane Brizé
Interpreti: Vincent Lindon, Karine de Mirbeck, Matthieu Schaller
Nazionalità: Francia
Anno: 2015


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...